Edizioni

Facebook

Have you ever heard of San Marino -London edition

Disponibile con sottotitoli in italiano e inglese


Sept. 15, 2021 cronaca Il dibattito sull'aborto divide San Marino, mentre il voto storico si avvicina HOME

Il dibattito sull'aborto divide San Marino, mentre il voto storico si avvicina

scritto da TitanPost Sept. 15, 2021

France24 (media francese) parla del referendum sammarinese sull’aborto: “San Marino è uno dei pochi paesi in Europa dove interrompere una gravidanza è ancora illegale”



Prima dell'alba, Vanessa e altri attivisti mettono manifesti a favore della scelta sui cartelloni pubblicitari in tutto lo stato cattolico di San Marino, in vista di un referendum sull'aborto molto carico.

La piccola e pittoresca repubblica, che si trova su una montagna nel centro dell'Italia, è uno dei pochi paesi in Europa dove interrompere una gravidanza è ancora illegale.

"Dobbiamo porre fine all'ipocrisia di mandare le donne oltre il confine" per abortire, ha detto ad AFP Muratori, membro dell'Unione delle donne di San Marino (Uds).

L'esito del voto, auspicato dall'Uds, è incerto. I sondaggi sono troppo costosi da organizzare.

"Vota 'Sì' per la libertà di scelta e vieni fuori dal nascondiglio", recita uno striscione.

Ma la presenza della Chiesa cattolica qui è forte e anche il fronte del “No” è agguerrito.

"Sono un bambino anche a 12 settimane, salvami!" piange un feto su uno, mentre un altro con un ragazzino con la sindrome di Down recita: "Sono un'anomalia, vuol dire che ho meno diritti di te?"

San Marino è uno degli ultimi paesi in Europa – insieme a Malta, Andorra e Vaticano – ad avere un divieto totale di aborto, anche in caso di stupro o incesto, grave danno fetale o rischio per la vita della madre.

Il 26 settembre – circa 43 anni dopo la vicina Italia – il minuscolo staterello di 33.000 abitanti deciderà se consentire l'aborto fino a dodici settimane di gravidanza.

Dopo la dodicesima settimana, l'aborto sarebbe consentito solo se la vita della madre è in pericolo o in caso di anomalie fetali che potrebbero danneggiare la donna fisicamente o psicologicamente.

- 'Come un criminale' -

"Mi sentivo un clandestino, un criminale", ha detto all'Afp una sammarinese a condizione di restare anonimo, dopo aver dovuto attraversare l'Italia per abortire all'età di 22 anni e un costo di quasi 2.000 euro.

ULTIMI Cronologia

PIU' LETTI QUESTA SETTIMANA


Altro da cronaca



PUBBLICA ANNUNCIO

Contattaci all indirizzo email news@titanpostsm.com

Contattaci all indirizzo email play@titanpostsm.com

Contattaci all indirizzo email annunci@titanpostsm.com

Contattaci all indirizzo email adv@titanpostsm.com

pubblica@titanpostsm.com


tutti i diritti riservati